il sole risorge – ritorno alla realtà

è strano come la vita abbia ripreso il suo corso.

sembra tutto tornato alla normalità, quella quotidianità che tanto mi mancava.. è tornata forte.

è strano. mi sento come un tempo. e allo stesso tempo diversa. più forte. più in equilibrio.

sì, del tipo.. i cicli si ripetono uguali a frequenze diverse, un ottava più alta.

mi sembra che sia tornato tutto come prima, o stia tornando sempre di più.. e più forte di prima.. come se posso un passo dopo l’altro avverare un po’ di più i miei sogni..

ed è strano vedere le persone. osservarle. e pensare che gli stessi atteggiamenti delle persone mi creavano disturbo, e ora mi scivolano via. è il mio filtro che le cambia, i miei occhiali dell’umore. ma non credo che un umore felice sia più veritiero di uno triste. vedo come cambia. ed è strano.

stasera poi mi è ripresa la malinconia. una malinconia che conosco.

quello che resta forse di quella depressione.. nel quotidiano. e piccole ansie distribuite. che sembrano i problemi quotidiani.. ma oppure anche qualche frammento di quella grande tristezza. che poi tristezza. ero davvero triste? non lo so più. forse era una diversa distribuzione di equilibri. ero senza entusiasmo. ma forse avevo una libertà diversa. l’entusiansmo, forte che ho provato in questi giorni.. penso che sia anche strettamente legato all’attaccamento..

non ho smesso di credere in quello che credo. ma nei momenti di felicità speravo che le cose fossero diverse.. volevo credere che il bene vince sul male.. e non semplicemente si alternano.

la vita è un mix di inferno e paradiso.. volevo invece che fosse più paradiso che inferno. che l’inferno sia transiente e il paradiso per sempre.

ho pregato perchè fosse così. perchè se dovesse essere così che io possa capirlo.

ho pregato quel dio.. che cìè insieme alla sua assenza.

ah. chissà quante contraddizioni avrei trovato qui. non avrei mai potuto scrivere qualcosa del genere?

non avrei neanche mai potuto credere che potesse riaccadere l’entusiasmo in me? o invece si.. lìavevo previsto.. doveva far parte del ciclo. allora diciamo mi ero scordata di quanto si stava bene a sorridere ed essere felici. e ne ero contenta di averlo provato. ah. tutto da manuale. ci sono ricaduta. il signore mi ha riabbracciato con i suoi raggi.. prima della prossima ricaduta.. e le cadute ora ci sono.. ma sono diverse. sembrano da problemi piccoli.. che passano in fretta.. ma che ti danno sempre motivo di non vivere appieno. e anche se durano poco.. mentre ci sono li senti molto.

è strano..

vorrei scommetere sulla felicità.

e sapete.

mi è già successo qualcosa del genere.

quando ero piccola. ad un certo punto non vedevo che relativismo.. e un gran bisogno di credere. poi ho iniziato e continuato a pregare. dicevo.. se esiste o non esiste..tanto vale passare la vita a pregarlo.. avrei potuto passarci la vita.. per la possibilità che Dio esista.. è un bel modo per spendere il tempo.. e poi anche se non ci credevo fino in fondo.. inaspettatamente ho sentito la parola di Dio diventare viva. e ho capito che aveva senso. ero presa da un eccitazione folle in quei giorni. bruciavo, ero instabile. era una felicità incontenibile. non era piacevole.. volevo che passasse il tempo così mi ci sarei abituata.

insomma.. mi sento ora come quando pregavo Dio.. e gli chiedevo.. se esisteva.. di rivelarsi a me.. di farmi capire.. di darmi un senso.. e quel senso è arrivato.

è come se so già che arriverà. ma mi chiedo.. come può superare le mie credenze? come posso poi crederci se so anche che una volta che si è rivelato.. poi sono ricaduta in una nuova forma di relativismo.. in cui c’era Dio, lui non l’ho più perso.. ma anche il suo non essere insieme? cosa ci può essere da farmi credere in un assoluto bene sopra di tutto?

il non essere del male? il credere in una beatitudine data dall’assenza del male? chissà..

ma e poi questo non male…..non esiste in che termine? perchè non dovrebbe semplicemente non essere momentaneo?

troppi pensieri.. troppe parole.. in questa pausa di malinconia.. che probabilmente domani sarà già passata. e ritornerà la vita di sempre.. quella che mi fa apaprire questo mondo reale.

quella malinconia che vorrei potermi dire.. può passare per sempre?

un’idea ce l’avrei.. ma……. io non so se il destino vuole che la azzardi.. oggi comunque è tardi.

A conclusione di questo post oggi lascio un pensiero che va a una persona speciale.

Galleria

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: