La mia tecnica per la meditazione.. oggi.. xD

candele

allora… sto cercando di affinare una tecnica che possa essere facilmente riproducibile.. per portare rilassamento alla mente.. e un’emozione di amore e fede forte… 🙂 un sorta di ingresso in quarta dimensione, sentire di fare qualcosa di forte.. solo con il pensiero..:)

allora.. la tecnica consiste.. uno in rallentare i pensieri, e non preoccuparsi dei pensieri.. le preoccupazioni si annullano, svaniscono, sono inconsistenti.. devo solo rallentare il pensiero e stare calma… non vedere le domande e i pensieri come un problema che preoccupa.. ma preoccuparsi della soluzione.. già cambia il modo di porsi.. un po come dire.. okey ora vediamo come posso trovare la soluzione.. e all’improvviso il problema svanisce, non importa più.. ne lui ne la soluzione.. permane invece questo senso di quiete..

il problema ora lo pongo sul “come trovare il senso di amore” in realtà mettendomi in questo senso di calma, apertura e disponibilità verso le soluzioni.. già ho innescato un piccolo senso di amore dentro di me..

ora non mi resta che ingigantirlo.. allora mi preoccupo di come aumentarlo.. nel senso della soluzione.. e comincio a chiedere con calma e gentilezza.. signore aiutami ora ad aumentare ed espandere questo senso di amore.. non è la richiesta on sè è il modo in cui la pongo.. è come se nella richiesta c’è già la risposta.. e espando il sentimento.

é proprio un concetto di sensazioni più che di pensieri e parole che dico. io genero in me la sensazione.. infatti non so quanto abbia senso parlarne, chissà se sono comprensibile.. agli altri.. e anche intanto a me in futuro… 🙂 ahah ho trovato il mio primo lettore, un lettore sicuro c’è in questo blog! non sono a quota zero! ce ne è uno ed è particolarmente speciale….. 🙂 io stessa..:) sono anche la lettrice n° 1 del mio blog..:D mi devo ringraziare.. 🙂 ringrazio di cuore elisa, che come sempre si rivela la mia lettrice numero uno, la più assidua, ci fa piacere sapere che può esserti utile il mio blog..:) ahahah..:)

per quello che conta, che riesco a farmi capire, intanto ci tengo a sottolineare l’importanza proprio della sensazione dentro di te.. imparare a discernere le sensazioni tra loro più che le parole.. a riconoscerle positive e negative, a gestirle, a sostituirle…

comunque riassumendo

  1. rallentare il flusso di pensieri, rimuovere le preoccupazioni, considerando che sono solo vane-vuote, oppure se non funziona, spostando la preoccupazione dal problema alla soluzione, ricordarsi che è molto un gioco di discernimento di sensazioni, cambiare quindi il modo di porla, in modo calmo e costruttivo, felice.. e trovo già la soluzione.
  2. focalizzo ora la situazione sulla soluzione di un nuovo problema: sentire dentro di me amore, e già se mi pongo nel modo detto nel punto 1, in realtà già dovrei averlo creato almeno piccolo;
  3. quindi ora la nuova soluzione da cercare consiste nel come espanderlo. e allora chiedo a Dio di aiutarmi a espanderla. sempre rimanendo concentrata sulla soluzione, sul modo corretto di porre la domanda, con calma, pacatezza, fiducia che già ho la soluzione. come se avessi Dio vicino a me. e poi sento questo stato di innamoramento dentro di me, che è bellissimo, e che cresce. mi sento proprio innamorata di Dio, e posso farci leva.

ora la nuova sfida, molto più difficile… come mantenerlo nel corso della giornata, e soprattutto mentre studio…

ci sono altre domande che popolano la mia mente.. essere felice mi distoglie dallo studio, mi fa sentire di più il divario della mancanza di felicità mentre studio? e questo mentre studio mi preoccupa.. come posso fare? elisa stai già accavallando troppo le domande.. ponitele, chieditele, scrivile… ma più come testimonianza.. e lasciale andare..

ora consiglierei.. insistere con la tecnica nei momenti che puoi.. in modo che diventi più facile usufruirne sempre di più  e poi espanderla lentamente nel quotidiano.

vedremo se riesco.. o quali sono le prox correzioni da fare…

namastéé 🙂

eccone ne ho già una.. ma è semplice.. quando arriva l’ansia.. perchè penso di essere troppo felice, che sia troppo per me da gestire.. e comincio un po troppo a bruciare dentro… ritrovare la calma.. 🙂 esercitarsi anche in questo.. 🙂 e autoanalisi… sempre, sempre e comunque.. 🙂 grazie yogananna..:) ❤

Galleria

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: