Entusiasmo incontenibile

E così.. Mi sono dovuta imbottire di melatonina.. Sennò questa notte chi dorme ahahahahah.

Forse occorrono anche un po’ di sali di litio e stabilizzanti dell umore… Insomma un po’ di psicofarmaci.. Perché con tutti questi entusiasmi si rischia di spostarsi dal punto di equilibrio.

È bastato così poco.. Quattro chiacchiere tra amici..

Si può vendere il sorriso? Si può fare un business del cuore? Però a donazione appunto…

Speriamo di non avere il contraccolpo. La vita può sembrare così bella. E ora ho la Meditazione.. Ho una metafora bellissima chemi viene in mente e non so se ho già detto ma in quest o flusso energetico di pensieri si può ripetere e tutto è permesso.. La Meditazione agisce in un modo particolare. Si può considerare la vita come un altalenarsi di momenti positivi e negativi. Come una sorta di onda con picchi su e giù. Ecco la Meditazione riempie primal e buche, quindi toglie i picchi negativi. Livella tutto. Poi solo in un secondo momento innalza i picchi positivi. Aumenta il livello generale.

Oddio. Sta cominciando la seconda fase? Quello Dell innalzamento dei picchi positivi? I picchi negativi in effetti non ci sono più.. Cioè in momenti di tensione, esempio prima degli esami non è che ero tranquilla proprio.. Però sapevo gestire meglio.. E diciamo non volavo. Ma neppure c’erano i picchi profondi di un tempo… Adesso non ho gli esami di un tempo.. Sono più libera di volare.. E la Meditazione è il salvagente. Non posso cadere.. E quindi mi innalza anche.. In sicurezza.. Almeno abbastanza..

I pensieri vanno così veloce.. Speriamo che non ci siano conseguenze..

Mi dispiace a volte che vorrei arrivare a tutti.. Di più.. Inglobare il mondo intero.. A volte immagino fasci di luce partire dalle mani che portano solo ogni bene ovunque se l ispirazione è alta.. O giochi.. Giochi di colore e luce..

Forse devo solo trovare il modo di rendere più autonomi… Nell autocreazione di sorrisi.. Anche tu puoi. E di più è meglio in un modo tutto tuo unico.

Vorrei farli provare.. Vorrei poi che riuscissero a autigenerarli.

Controlla il tuo linguaggio.

Esercitati alla calma e alla pazienza.

Scappa da tutto ciò che nuoce ed è troppo grande per te ora, riconosci i tuoi limiti e le tue potenzialità, individua ciò in cui invece sai che puoi gestire e lavora per migliorare. Individua sempre meglio lo stato di giusta tensione in cui crescere tranquillo e vivace.

Pensa in grande al bene tuo e di tutti gli esseri.

Senti un senso di passione grande che cresce e ti riempie.

Medita: lavora, impegnati ogni giorno. È un modo sicuro e intelligente per stabilizzati e crearti delle buone abitudini e incanalare ogni buon proposito.

Lavora con la tua mente, che è il tuo cuore secondo i buddisti in un certo senso.

E così ho anche buttato un po’ di principi.. Come avevo espresso il desiderio nel post precedente. Quanto è importante esprimere desideri.. Diventa come un focus su cui sposti k attenzione e cominci ad agire.

Mm si o forse serve solo uno stabilizzante di umore.

E come faccio domani a dedicarmi ai miei studi, e a rimanere concentrata. Quando ho tutto questo senso di grande che mi riempie dentro?

È possibile? Sì.. Basta sentire tutto questo, tenerlo lì e farlo crescere.. Ancora e ancora.. E quando è possibile incanalarlo in qualcosa che può essere importante.

Sembra un po’ come essere innamorati. Innamorati di tutto..

Ecco i pensieri rallentano forse ora..

Uno dei post che volevo scrivere era.. Non agire sui picchi di massimo entusiasmo. Sono momentanei, importantissimi perché vedi il tuo picco. Ma li devi usare come metro per vedere6che se ti sembrano alti ti stanno innalzando.. Ma devo agire quando ti senti stabile.. Lì sei più vicino al tuo livello.. A qualcosa che puoi mantenere nel tempo. Il picco è la punta, è momentanea… Devi aspettare che cresca.. E si stabilizzi.. La valle è come base c’è sempre.. Quella è la tua zona vera dove puoi fare riferimento e agire.. Nel tempo il picco diventerà la nuova valle.. E sempre nuovi picchi più alti ti aspetteranno…

Beh ora agisco su questo picco.. Che mi sta lentamente lasciando.. Lasciando spazio comunque ad una stabilità rassicurante.. Come una sorta di abitudine alla grandezza.. Che diventa sempre più grande..

In passato avevo di questi picchi.. Altissimi, veloci, ma instabili, andavano sparivano.. Non avevo la tecnica.. Ascoltavo, osservavo.. Ora so che bisogna crederci, e allenarsi, e con che metodi è come si fa.. Meditando un pochino tutti i giorni con i giusti esempi davanti.

Ecco quindi lascio comunque questo post scritto in un picco.. Anche se bisognerebbe in genere agire nelle valli della stabilità. Sfruttare osservare i picchi come ispirazione e vedere quello che resta quando ritorni in valle.. Agisco comunque.. Tanto non avrà conseguenze così importanti.. È solo un testo.. Al massimo domani penserò.. Ma cosa ho mai scritto? Potevo starmene in silenzio. Come ero messa? Eh vabbè. Va bene così.

Ahahahahahahahah.

 

Galleria

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: