Cervello tripartito, evoluzione umana e auto-controllo emotivo.

La teoria del cervello tripartito prevede la suddivisione del cervello in tre parti in base allo sviluppo embriologico-evolutivo.

La parte più antica risiede nel cervello rettiliano. Include tronco encefalico e cervelletto. Rappresenta la parte più istintiva, quindi di soddisfacimento dei propri bisogni primordiali. Nutrirsi, dormire, riprodursi, fuggire, attaccare.. Pensiamo ad una lucertolina che sta bene al sole. 

Successivamente si è sviluppato il cervello (paleo) mammaliano. Che quindi è comune ai mammiferi. Include il sistema limbico. Deputato alle emozioni e alla memoria. Basta pensare alla gioia di un cagnolino nel rivedere il suo padroncino che torna a casa.

E poi arriviamo alla parte del cervello umano (o neo mammaliano) che ci caratterizza di più. Questo è caratterizzato dagli emisferi destro e sinistro. Quindi emisfero destro creativo-associativo-analogico. Ed emisfero sinistro con pensiero logico-razionale-analitico.

Come non possiamo immaginare che una lucertolina esprima chissà quale gioia di fronte ad una carezza, così non possiamo immaginare che il cagnolino di prima possa mettersi a leggere o scrivere libri. Però questo non significa che siano da sottovalutare. È comunque facile pensare che alcuni animali soprattutto abbiano semplici capacità logiche e creative e che comunque talvolta ci possono sorprendere. E poi, facile da capire, se ci si pensa, se si osserva. Tante cose le sappiamo già, ma se le osserviamo “meglio”.. Le possiamo sapere “meglio”.

Interessante quindi che la nostra parte più evoluta, che ci distingue dagli animali, non sono tanto le emozioni, ma l’aspetto creativo e razionale. Questo non è così scontato da capire oggi. Questo articolo vuole essere anche un invito a dare il giusto peso alle emozioni, che proviamo nella nostra giornata. Quindi non lasciarsi trascinare da queste e non prenderle come guida. Seblo facciamo ci staremmo comportando come animali magari intelligenti, ma il potenziale umano è ben di più. Piuttosto quindi concentrarsi in modo equilibrato di più su creatività e razionalità. E non saremo noi a seguire le emozioni, ma loro inevitabilmente seguiranno il nostro comportamento più saggio.. Ah e probabilmente il modo più efficace di sviluppare creatività e razionalità sta proprio nella meditazione.. 😊

 

Galleria

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: