Le porte dell’infinito..

Oggi non vado tanto sotto ispirazione del momento, le parole non scorrono così tante susseguendosi così veloci ma seguono un’ispirazione lontana, voluta, ma distante, più calma, distaccata ma resistente nel tempo..

Parliamo come già preannunciato di alcune frasi di Roll che penso possano suscitare molta ispirazione.

Intanto due parole su Gustavo Adolfo Rol. Avete presente i guru orientali, che possono volare.. Leggere nel pensiero.. Ecco lui in modo simile ma occidentale, moderno, come noi. Non ci ha mai ricavato nulla in termini di denaro. Ma di sicuro in termini di prestigio. Tante persone famose e importanti dell epoca ne sono rimaste affascinati. Piero Angela invece ne è rimasto incredulo. In internet si ritrovano facilmente ulteriori dettagli. Telecinesi, materializzazione e dematerializzazione, preveggenza, dislocazione (essere presente in due posti contemporaneamente) , viaggi nel tempo.. E chi più ne ha più ne metta.. Ma torniamo ora coi piedi per terra.. Mettiamo che sia stato solo un abile e piacevole prestigiatore che dapeva come incantare e affascinare.. Penso che una certa grandezza si possa riconoscere anche dalle sue parole.. Ecco quindi alcune citazioni che gli sono state attribuite secondo me molto belle.. Con l’augurio che possano essere di profonda ispirazione e possano quindi destare quel senso di straordinaria meraviglia che ci appartiene..

“.. Spalancare le porte dell’infinito, distruggere la malinconia, superare il terrore della morte.. ”

“Spalancare le porte dell’infinito, distruggere la malinconia, superare il terrore della morte”

“[leggendo il vangelo] <<..é la fede che smuove i monti..>> Non si fermi al concetto di fede religiosa. Sostituisca pure alla parola fede quella di FIDUCIA INCROLLABILE. È la stessa cosa. Anche coloro che non credono in Dio possono avere una fiducia incrollabile”

“Avrà notato che molto raramente cito nomi di filosofi, scienziati o santi, perché ognuno di noi ha i mezzi per intuire da solo. Questa è la vera strada della conoscenza. È vero che i maestri agevolano il cammino ma forse il loro passo è più lento del nostro. Il loro sguardo meno acuto, la loro resistenza meno grande. La mia non è presunzione e neppure mancanza di umiltà. Riconoscendoci in ciò che è possibile compiamo un atto di fede ed allora non manchiamo certamente la meta.”

 

 

Annunci

Galleria

Meraviglia

Stamattina mi sono svegliata pensando che volevo scrivere un articolo sull’avere prove.. Di qualcosa di incredibile si intende..

Beh mi sono appena imbattuta su facebook in una discussione su strane percezioni e alla fine un omino ha mostrato il suo lato scettico dicendo che non c’erano le prove.. Era come se fosse li apposta per me, affinché anche io dicessi al mia.. Eeee.. Fatto..

Se vado avanti così, ad ogni risveglio una piccola ispirazione speciale, mi chiedo gia chissà cosa mi aspetterà domani mattina ahahahahah (vedi post di ieri occhi 1 e 2)

Tornando al discorso sulle prove.. Ecco quale è stata la risposta..

Non ci sono praticamente mai prove sufficienti.. Se c’era una foto poteva essere truccata, o un effetto ottico.. Ecc.. Non puoi mai sapere fino in fondo in un certo senso.. È utile mantenere una mente critica.. È utile mantenere una mente aperta.. A volte la meraviglia che viene suscitata è così bella di per sé che non necessita di spiegazioni..

 

Ahah ormai dieci anni fa avevo scritto un libro dimostrazione di Dio.. In sintesi dimostrazione stava proprio nel senso di meraviglia, bellezza grandezza che può capitare in momenti ispiranti.. Per esempioa ascoltando una canzone, piuttisto che guardando un cielo stellato o durante forse una competizione in cui ti immergi completamente.. Con reazioni biochimiche che ti danno un senso di certezza di appartenere a qualcosa di molto grande e bellissimo.. Che va così oltre.. Vi è mai capitato?

Certezza.. Mi viene in mente una citazione di Rol, in cui mi sono imbattuta qualche tempo fa.. Beh lo scrivo in un prossimo articolo.. Mi piace davvero troppo.. Merita un articolo a parte..

Ah prima però non posso non citare anche il buddha, in una delle sue frasi che lasciato prima di lasciarci: non credete a nulla di quello che vi dico solo perché ve l’ho detto io, sperimentatelo in prima persona..

Galleria

Gemme e Gioia

Perché io per te sono preziosa..

E il mio tempo per te allora vale oro..

 

(Sennò tanto vale stare da sola, assaporo meglio il mio valore.. Cuore.. Amore..)

 

E allora voglio amarti..

Questo è lo spazio dove tutto può fiorire..

 

Non c’è lacrima in me in ciò che non è gioia. Solo distacco. Se fossi con me cosa cambierebbe? È perché sono sola che tutto scorre.. È perché sono sola e tu sei con me..

Vorrei amarti di più, ma non so se ricorderò quanto più sei prezioso di quanto già tanto lo so.. Forse dobbiamo fare il gioco di fare le persone normali..

E aumenta lo spazio.. E aumenta la gioia..

 

 

 

Galleria

Occhi emozionati

Chissà quando è il momento di insistere e lavorare per migliorarsi.. E poi invece il momento solo di accettare, accogliere e arrendersi alla bellezza del presente così come è..

E questa sera mi ha pervaso un ondata di emozioni.. Emozioni? La parte limbica tipica dei mammiferi del nostro cervello tripartito.. Rettiliano ovvero istintivo, mammaliano ovvero limbico e emotivo, umano ovvero degli emisferi, logico-creativo..

Insomma erano solo emozioni?

Quando cambio posto, cambio abitudini, ritorno in automatico alla routine tipica del posto.. Cambiano le abitudini.. E se ieri la era tutta una sfida verso la impostazione di nuove buone abitudini comunque divertenti.. Oggi qua il rilassamento.. Lo scardinamento delle regole e del lavoro personale.. Come qualcosa di antico.. Ma bello.. Potevo.. E dopo settimane di nuove scoperte.. L’esaurimento del fuoco della ricerca.. Oggi un vuoto.. Un vuoto che ah sempre comunque il suo fascino.. Ma che si faceva comunque sentire..

Ed oggi qui a scrivere e far scorrere anche le parole.. Basta assumere.. Ma scorrere.. Lasciare.. Offrire..

E da ieri sera in realtà che sono arrivata qua.. È partito il mood romanticismo.. (ahah e voi l’avete visto matrimonio a orima vista?) E stasera anche via di lacrime.. Un bel romanticismo comunque.. E lacrime di gioia.. Per la bellezza dinnanzi all’amore.. E forse l’amore romantico non mi stanca mai.

E stasera.. Nel mio vuoto intenso.. Quelle parole. Che hanno scatenato qualcosa do inconscio avrebbe detto Erickson che i ho letto qualcosa di recente.. “la mia voce ti accompagnerà”.. Cercatelo, è molto interessante..

E così la sua voce mi ha accompagnato cpme sempre, e quando mi ha detto con pochissime parole e semplicissime che gli mancavo.. Ecco l inconscio si è rivelato. Con qualche lacrima trattenuta.. Quando più tardi ho ripensato a quelle parole.. Ho pensato che potevo scorrere.. Sarebbe stato bello.

E quella tipo bambina nel sogno di stanotte.. (vedi articolo precedente) Aveva forse un altro messaggio per me oggi.. In questo vuoto apparente.. Stasera ho come avuto un segnale concreto della possibilità che avrei potuta rivederla.. Cambiando drasticamente la mia vita.

Il mio vuoto finirà presto. Domani è come l’ultimo giorno. E le prossime giornate sono gia cariche, programmate e interessanti per almeno due settimane. E poi mi mancherà il mio vuoto? Domani potrebbe davvero essere l’ultimo giorno.. Quel vuoto che desidero e poi mi accorgo di non riuscire invero a sostenere.. Chi sono io?

E chissà. Se questo vuoto di oggi è il segno che da sola non sono riuscita. Che devo riabbracciare in modo nuovo il passato. Un po’ sì in ogni caso sono riuscita.

Sembra tutto così perfetto e bello da scrivere.. O forse sono solo impressioni, romanzi, parole.. E dovrei tornare a lavorare su di me..

Volevo qualcosa di grande.. Tanto più grande di me.. Transegoico… Stasera guardavo il film le pagine della nostra vita.. Ahah le parole all inizio.. I sorrisi di gioco.. L’amore come un gioco.. In ogni caso potrò dire come il protagonista.. Sono uana persona semplice, non ho fatto chissà cosa.. Ma ho avuto la fortuna di amare una persona davvero speciale. E questo da solo per me è già davvero stato tantissimo…

E se ami in modo vero, con gioia, felicità, crescita e gentilezza, il tuo amore romantico non potrà che espandersi.. (come ieri ho visto su youtube quando thich nhat hanh che risponde ad una domanda sull amore romantico..)

 

 

 

Galleria

Piccoli occhi indiani pieni di curiosità..

Stanotte ho sognato tipo una bambina indiana che ho conosciuto tantissimo tempa fa tipo in un campo estivo.. Cerano altre persone intorno a noi.. Le ho fatto capire che non ero contenta di non averla più rivista le dicevo.. Ma sembrava non le fosse interessassato più di tanto.. Come se fosse sempre rimasta giocosa, e curiosa più che altro.. Wow oggi giochiamo, wow oggi non c’è, wow chissà dove è, giocherò con qualcunaltro, chissà chi sarà.. Wow.. Ogni volta che lasci andare crei lo spazio per il nuovo.. Ogni momento è ricco e carico così come è.. Ogni momento è davvero bellezza.. Forse quel sogno mi sta indicando anche questo..

E poi oggi.. Mi è tornata voglia di finire di vedere un film che avevo lasciato in sospeso da giorni… E per una cosa o l’altra avevo rimandato.  Oggi invece ho ricominviato.. E così poi oggi ho visto tanti bambini indiani in questo film.. È come aver ritrovato quello sguardo che ho visto stanotte.. Carico, semplice e curioso.. Ah ve lo consiglio il film.. Lo si trova su youtube, Ayurweda, the art of being.. E poi, quindi, dopo un po’, mi è tornato in mente il sogno.. Eh così forse un piccolo sogno premonitore? Per creare un po di fascino e poterne scrivere qui? Condividere spunti? E se cade un po’ di neve dalla cima della montagna, ecco come nasce la valanga..

Galleria

Niente di nuovo..

Leggi.. Stimolo, eccitazione, rilassamento..

Dopo lo stimolo il rilascio..

Stanca del nuovo..

Piuttosto che niente tanto vale fare qualcosa..

Riprendo con calma le solite cose..

La dolcezza del niente di nuovo..

Il conforto..

E quando ti diverti troppo.. Ti accorgi che il divertimento del farr non è che la faccia di una medaglia.. A cui segue la mancanza del divertimento del fare.. Ed eccolo di nuovo nel conforto del non fare che diventa fare poco..

E magari tra fare(molto) e fare poco.. C’è quel fare giusto che attira continuamente..

La continuità..

Vivere come in una trance..

Un ritmo che è un ballo.. Che circola e semplicemente conforta e} piace..

Galleria

Circondarsi di una bellezza più grande..

Ahah.. Oggi ho letto così tanto.. In modo molto bello e interessata.. Sulla medicina ayurvedica e tibetana.. La tibetana è bellissima.. Sembra più esoterica nel libro che sto leggendo.. E poi il mio lignaggio è tibetano.. Quindi il legame si sente..

Pensavo quando ti riempi ti tanta bellezza altissima.. Le cose quotidiane npn sono più distrazioni.. Cosa vuoi che siano in confronto alla

In modo pratico.. Quanto tempo si può stare dieyro al telefonino, dietro ai post, dietro agli articoli.. Ho scorso gli articoli nel mio telefonino.. I titoli.. Erano molto interessanti.. Però in confronto a quello che avevo letto prima.. Non reggevano il confronto.. Che sensohha leggere qualcosa di bello tanto quando hai qualcosa di bello tantissimo? Ahahah!

Quindi per evitare distrazioni.. Appassionati di una bellezza ancora più grande!

Galleria

Voci precedenti più vecchie