Esprimersi e dinamiche familiari.

Una volta tanti anni fa, una tarologa mi ha detto.. (Era ospite di una cena africana bellissima, non ho pagato per lei direttamente.. Perché non saprei proprio se fidarmi in generale.. Sono anche cose molto generali alcune cose. Diciamo che lo dico più come effetto scenografico e romanzato intanto). Blocco espressivo sembra da parte di madre.. Ma tu puoi esprimerti indipendentemente da lei.

Da un po di mesi soprattutto si sono ulteriormente rafforzate alcune idee. È capitata l occasione in cui mia mamma si è accorta del mio entusiasmo ed eventuali progetti. Ma poi ho riaccantonato idee momentaneamente perché non so bene come realizzare subito.

L ho buttata poi li per scherzo. Mia mamma mi dice.. “Non sai quanto mi fai felice nel dirmelo, io non ero felice in questi giorni, pensavo che non ti interessava più. Ti aiuto io.” 

E i giorni dopo continua dicendo “ti aiuto, io sono contenta, dimmi che però sei convinta anche tu.” Io ero trattenuta nel pensare se era la cosa e il momento giusto. Poi però chiedendomi così.. Dicendomi che mi aiutava.. Allora mi sono convinta. 

Quando si avvicina il momento per fare qualcosa poi mi dice.” Ci devo pensare.” (come se mi volesse aiutare, ma non ha considerato davvero quello che può fare.. Ahah chiedeva a mr se ero convinta.. E lei non in fondo non lo era.. )  Come se il mio entusiasmo la fa vacillare. Se è così contenta, può fare da sola, dato che io non so.

La cosa che mi lascia un po’ più cosi non è tanto il fatto di rinunciare.. Ma anche che ne avevo già parlato con altri.. Sembrava una cosa fatta. E dentro di me una voce “NON DEVO PIÙ DIRE NIENTE A NESSUNO LA PROSSIMA VOLTA, devo stare in silenzio perché poi le cose cambiano, e finché non sono SICURA devo lasciare stare” Poi penso anche chr sia un pensiero limitante. E ripenso.. La sicurezza non c’è mai. E magari se voglio ne possi sempre parlare.. Magari dico che il supporto su cui credevo di poter contare sta vacillando.. Quindi momentaneamente rimando. Che problema c’è? La vita è piena di cose che si dicono e si rimangiano. Agli altri poi interessa solo fino ad un certo punto. Ahhaha potrà sembrare che mia mamma è indecisa. E io che non ho considerato bene su cosa potevo contare o io e lei possiamo contare. Anche se di sicuro più che in passato. Perché non ho intenzione di insistere.

Quindi intanto riprendo le distanze.

E intanto PARLO. Parlo con il mio ragazzo che lui so in queste cose mi ha sempre ascoltato. Mi dice. “Massi lo fa sempre, anche altre volte era successo. Poi ricambia idea.” Sì è vero. Per esempio quando? Gli chiedo. Ti ricordi un esempio? Ci pensa un po’.. “Per esempio questa estate..” Giusto, per decidere se dare la disdetta di un affitto. Avevo già avvisato tutti, sembrava la cosa migliore per tutti.. Alla fine sembrava però per lei che non si dovesse più fare niente, era tornata a prima. Poi però alla fin fine si è fatto. Wow si giusto. Anche e molto tramite lui però vedo la situazione con più distacco. È bello perché lui in questi miei momenti di difficoltà diventa davvero una roccia per me. Chissà forse per qualcosa che si estende anche oltre me.

Quindi riprendo distanza. Mi dispiace nel caso per averci dedicato pensieri ed energie. Ma mi accorgo non cambia molto. Vabbè.

E quindi penso.. Forse questo mi trattiene a volte dal dire qualcosa in più anche in altre circostanze. Perché c’è questa associazione che quando esprimo in giro poi devo rimangiare tutto.. Perché nel frattempo in casa le idee sono cambiate.

Ma ora forse le cose continuano a cambiare.. In senso più ampio e positivo..? Insomma interessante. Ecco intanto mi sembrano comunque osservazioni interessanti. Devo ricordarmi ancora di più della sua gioia. in un certo senso. Chiedere se lei è convinta.. Ahahah.. E poi distacco.

Ahah e poi con il papà.. Anche li mi sa ci siano alcune dinamiche.. Vabbè.

E voi riconoscete alcune dinamiche? Riuscite a porvi con un certo distacco? È qualcosa di molto grande meglio scappare o c’è già una possibilità di pensare a come crescere insieme? Con quanta felicità per tutti ogni volta? E quanto aumenta ogni volta la felicità?

E poi arriverà il giorno in cui magari ci daranno dinamiche ancora più belle di tutto ciò.

 

Galleria

Nient’altro che felicità.

Non posso fare altro, ma quello che faccio mi piace così tanto.

Assolutamente posso tutto, posso tutto.. Ogni parola è un mantra, ogni pensiero saggezza. 

Galleria

Di Piero Angela, la mente aperta

Qualche anno fa l ho visto dal vivo, come ospite tra alcune serate di numeri dibmagia.. Hs parlato del Cicap. Quanti anni e quanto era semplicemente lui come in tivu. 

Ieri mi sono imbattuta in una frase attribuita a Piero Angela.. “Bisogna avere una mente aperta.. Ma non così aperta da fare cascare il cervello.”

Ahaha sta parlando di equilibrio anche lui!! In realtà mi è piaciuta molto la sua frase.. Ho pensato che volevo scriverla. Ma non c’era tempo. Ma ora sì, ora con la mia testa bella colma di agopuntura (vedi post precedente) la voglio scrivere.

Come si può non apprezzarlo davvero tanto? Anche se ha avuto quel diverbio con Roll.. Che altrettanto così tanto mi affascina.

 

Galleria

Associazioni elettriche

Oggi che giornata.. Elettrizzante.

Ho rinnovato la carta di identità.. Verso una nuova identità?

A casa ci hanno momentaneamente staccato l acqua e poi è partita anche la corrente.. Per questa abbiamo dovuto chiamare l elettricista.. Che ha lavorato questa sera a lume di candela da mia mamma.. E quando ha finito io stavo appena iniziando una conferenza sull agopuntura.. Quindi sui canali energetici.. non della casa esterna.. Ma della casa del nostro spirito.. Insomma del corpo..

Wow ho pensato quanta simbologia e analogia in questo mondo che talvolta sembra così onirico.. Associazionistico.. Creativo.. La creazione di un occhio che guarda.. Una proiezione della nostra natura di sogno..

Era da qualche giorno che ribaltavo un po’ di cosine a casina.. Per riordinare.. Fare spazio.. Ecco che salta la luce per degli strani contatti elettrici che si creano proprio ora.. E la mia mamy pensa di rifare l intero impianto elettrico.. Come se qualcosa di grande si muove..

La mia mente. La nostra mente. Che osserva. E ci crede. Bisognerebbe credere più in grande.

 

Galleria

Espansione (storiella ayurvedica!)

L altro giorno ho visto un video di Mara yi su youtube.. Livelli evolutivi parte 2.

Parlava dei livelli evolutivi vedici tra le altre cose.. Di cui mi sono abbastanza interessata negli ultimi mesi leggendo di medicina indiana ayiurvedica. Insomma Vata, Pitta e kapha. In parole semplici elementi di che dominano la nostra personalità. Aria e cielo, fuoco o terra e acqua. In sintesi: aria e cielo sono alti magri e con tante idee e creatività. Fuoco sono muscoli e tanto potere ed energia. Terra e acqua sono robusti e piacevoli, generosi.

In realtà una suddivisione che poi si ritrova simile in diverse culture, dall antica grecia e in un certo senso anche nella medicina tradizionale con i tipi ecto meso e endomorfici.

Facendo diversi test e autosservazione. Quello che mi sembra prevalere di più in me con una discreta percentuale ora è aria e cielo.

E mi viene in automatico cercare in chi ho di fronte le caratteristiche un po che rappresentano le personalità.

Allora Mara in quel video però ha usato una parola nuova che mi ha colpito. Espansione. La usava per descrivere la personalità kapha (Terrae acqua). Sono persone piacevoli, amichevoli che si espandono verso l’altro, tendono a inglobarlo. Poi anche con il corpo quindi è facile per loro ingrassare un po’ ma anche mettere su muscoli.. Insomma aumentare il espandere il loro corpo.

Allora ho pensato ad una amica. Un po’ robusta in effetti. Quando siamo in giro saluta tutti, e tutti la salutano, e lei sembra sempre così curiosa e piacevole da salutare e chiacchierare.. Al contrario di me che nelle stesse situazioni con persone che conosco relativamente spesso tendo ad essere più sfuggente e di poche parole..

Lei tende ad espandersi! Questa parola mi è piaciuta molto.. Ho pensato che calzava a pennello.. Ho pensato che può tornarmi utile.. Per immedesimarsi in uno stato più piacevole.. Pensare cone se dovessi inglobare l’altro. Sentirmi come una grande gelatina di gomma, magari verde, che ingloba l’altro ma con bontà perché poi allo stesso tempo se ne nutre ma anche lo nutre della sua stessa abbondanza.. Tanto ne ha tanta.. Ed è piacevole per tutti e fa anche ridere.

Ahah attenzione se si esagera con questo atteggiamento si rischia di essere troppo fermi, immobili e poco sprint, frizzanti..

Beh penso che nel mio caso un po’ mi fa utile. Magari più avanti parlerò dei diversi tipi in modo più completo. Intanto condivido come spunto. Anche perché pensavo di aver letto già abbastanza al riguardo come introduzione. Mentre guardavo quel video pensavo che in fondo erano le solite cose.. Però era piacevole ascoltarle e pensare che bello le so già e sono così carine da sapere e anche da riascoltare. Poi è bastata una parola tra le solite cose per riaprirmi un piccolo grande mondo. Insegnamenti arrivano in ogni modo. Bisogna cercare e restare calmi e gioiosi.

E a proposito di espansione.. Potrei parlare di tante cose ma è meglio che ora mi fermo un po’ anche. Potrei parlare della fiducia del moemnto.. Poteri parlare dell illustrazione di storie e aneddoti.. Anziché di principi morali.. Mi è venuto in mente in questi giorni dai corsi di bioetica all università. Potrei parlare che oggi ancora mi sono ritrovata in nuove possibili passioni.. Vabbè ve lo dico.. una cosa molto semplice e che fa ridere.. Ricercare i coupon degli sconti ahahah.. Ma dietro cose semplici e leggere si può sempre lavorare di profondità.. Ecco allora “Ancora il nuovo” ..  Il cambiamento quello bello.. Però dato che ormai è “ancora” qualcosa di nuovo in cui mi viene voglia di buttarmici.. Devo approfittarne.. Per rimanere più calma e piacevole.. Anziché buttarmici solo completamente a capofitto completamente immersa… Posso assaporare meglio.. Quindi ho pensato insieme al mio ragazzo o amici potrò proporlo da provare insieme.. Magari ne uscirà fuori solo una chiacchierata e un po’ di risate.. Intanto aspetto però e mi dedico anche alle altre cose in corso.. Andiamo verso la conclusione dell articolo con una parolina.. Equilibrio.. Equilibrio di qualità positive e opposte.. ❤️☯️

 

 

 

 

 

 

 

 

Galleria

Promemoria: e tu che parole usi?

Dicono ciò che vedi negli altri è parte di te..

Beh oggi ho visto tante cose, anche di bellezza, ed anche che se si usassero le parole giuste potrebbero cambiare tante cose ancora.. Per la persona stessa interessata.

Insomma il solito discorso che mi sta a cuore.. Su cui ho gia scritto più volte.. Per alcuni aspetti meglio.. (mm forse potrei ordinare meglio i miei articoli..prima o poi tra le cose che potrei fare..) E quindi intanto ripetiamoci.. Che secondo me è così bello..

Quindi anche oggi un invito a OSSERVARSI… Osservare le PAROLE.. I gesti.. Come renderli più piacevoli e ARMONIOSI? Perché dopo che pensi di aver lavorato molto sui contenuti.. Ti accorgi che ad un certo punto la FORMA DIVENTA SOSTANZA.. Perché la sostanza è diventata forma..

Pensare a come si potrebbe dire la stessa cosa in CHIAVE “POSITIVA”.. Esercitandosi in modo conscio ad usare solo PAROLE POSITIVE.. Sai quanti messaggi SUBCONSCI migliori mandiamo alla nostra mente in questo modo?

ESERCIZIO.. Perché tutto quello che ci serve è già qui e non dobbiamo fare nulla.. E per arrivarci dobbiamo crederci.. E quindi lavorarci su ed esercitarsi..

Io mi metto in prima fila.. C’è da lavorarci ancora tanto.. Però vedo le stesse cose che dicevo in modo diverso.. Prima ero più emotiva.. Ora c’è un po’ più di DISTACCO.. Questo mi permette da un lato di accorgermi prima di quello che dico.. E poi posso lavorarci più tranquillamente.. E a volte anche in modo scherzoso e giocoso.. E quindi ogni volta ci credo un po’ di piu.. E tutto può diventare sempre più bello..

E un po’ basta meditare.. Che ottieni il carburante da usare come un po’ più in AUTOMATICO mentre ti eserciti.. E quasi non ti accorgi..

E quindi.. Che parole usi? Bellissime, positive e per il bene di tutti gli esseri!!

Ecco un po di parole di gioia per dare il buon ESEMPIO.. Che siano di ispirazione..

Felicità, entusiasmo, divertimento, gioco, allegria, interesse, impegno, forza, bellezza, attenzione, armonia, leggerezza, profondità, ricchezza,  misura, acutezza, concentrazione, rilassamento, espansione..

Quindi positività.. E poi mi racconti sempre ricordarsi di EQUILIBRIO.. Giusto equilibrio.. Introspezione, estroversione; concentrazione e rilassamento; gioco ed impegno.. Tutto deve essere al giusto grado..

Lavorare vuole dire anche solo ACCORGERSI della tua qualità ora.. Chiedersi se è equilibrata o se si può fare di più o di meno per il bene tuo e di tutti.. Come un OCCHIO SUPER PARTES che guarda e vede il meglio da una visione più ampia.. Che in un certo senso non è altro che la versione più “alta” di te.. E pensa alla qualità positiva opposta.. Per equilibrarla..

Se c’è fresco e leggero.. Ricordati che puo esserci anche caldo e avvolgente.. Pensa se hai il giusto equilibrio.. E come sistemarlo.. Lavorandoci su.. Anche solo inziando a pensare per esempio alla qualità voluta.. Richiamarne alla memoria la parola, le sensazioni.. E avendo fiducia.. Che concentrandoci la tua parte consapevole… C’è una parte inconsapevole che continua a lavorarci in un modo ancora più grande.. E sempre ricordandosi dell equilibrio.. Aggiustando.. Esercitandosi.. Giocando.. E lasciando andare..perché tutto va bene così.

 

Galleria

Abbastanza tardi

Ed ora sembra abbastanza tardi per aver voglia di restare anche sola con i miei pensieri..

L’ultima sera qui. Io e me stessa. E poi mi saluterò. O forse me ne sono già andata. Stasera ho sovrastato la confusione con un film.. I ponti di madison county. Mi fa sentire fortunata.. Ma anche come che ci siano solo 4 giorni.

Più o meno quelli che davvero restano qui prima del trasloco? Non so se è davvero un mondo simbolico e analogico.. O sono solo le nostre menti i nostri emisferi destri bene progettati per trovare anche collegamenti ovunque..

Poesia, sentimenti, pensieri… Pensieri che si susseguono.. Ma è diverso rispetto al passato.. E domani continuerò a cercare stabilità nella mia bella meditazione.. Ultimamente mi concentro sulla postura ferma.. Per sentire l’aria attorno al mio corpo.. E i colori dell’aria davanti ai miei occhi..

Galleria

Voci precedenti più vecchie